Centro sanitario comunitario

Un Checkpoint è un centro sanitario per gay e uomini che fanno sesso con altri uomini (MSM). I Checkpoint di Losanna e Zurigo assistono anche le persone transgender e i/le loro partner.

Violenza sessuale

Hai subito un’aggressione contro la tua integrità sessuale?

Cosa fare in caso di violenza sessuale?

In caso di violenza sessuale (vaginale, anale od orale) reagisci subito!

Uomini e transessuali donne con organi genitali maschili: recatevi subito presso un pronto soccorso.

Donne e transessuali uomini con organi genitali femminili: recatevi subito presso il pronto soccorso del reparto ginecologico.

Questi servizi offrono:

  • un esame e un certificato medico (il certificato è importante per la denuncia alla polizia)
  • un trattamento d’emergenza contro le IST e l’HIV (il più rapidamente possibile, non più tardi di 48 ore)
  • una contraccezione di emergenza
  • consulenza psicologica

Se al momento dell’aggressione sono state usate sostanze chimiche (gocce KO) occorre effettuare un’analisi del sangue e dell’urina entro 4-6 ore, dopodiché non sono più rilevabili.

Chiama subito:

  • 144: ambulanza
  • 117: polizia
  • pronto soccorso
  • o recati direttamente a un pronto soccorso

In caso di un trauma psichico chiama o recati direttamente presso un servizio di emergenza psichiatrica.

Dopo un' agressione

Raccogliere indizi:

  • non lavarsi (per niente)
  • non pulire i vestiti

Raccogliere informazioni:

  • descrizione dell’aggressore e del suo veicolo
  • fare foto, se possibile con la data, delle lesioni e/o delle tracce visibili
  • annotare il nome di eventuali testimoni

Cercare assistenza(vedi qui sotto)

Assistenza dopo un'aggressione

Dopo un’aggressione fisica o sessuale

  • recati il più rapidamente possibile presso un pronto soccorso o da un medico per ricevere assistenza medica, rilevare le tracce dell’aggressione e richiedere un certificato medico (vedi in alto)
  • chiedi se necessario un’assistenza psicologica
  • sporgi denuncia; questo passo può aiutarti a superare il trauma
  • contatta il più vicino consultorio per le vittime.
  • contatta Checkpoint. Qui trovi assistenza e informazioni sui servizi a disposizione e i prossimi passi da intraprendere.

Procedura in caso di violenza nei rapporti ci coppia 

In caso di violenza nei rapporti di coppia o nei rapporti occasionali consigliamo quanto segue:

Sicurezza, protezione

Per evitare nuove aggressioni:

  • contatta la polizia
  • sporgi denuncia/querela di parte
  • fatti aiutare da parenti o specialisti, ad esempio il consultorio per le vittime.
  • incrementa la tua protezione: vai a stare da amici o parenti, fai mettere una serratura di sicurezza, fatti accompagnare quando esci, informa i tuoi vicini, ecc.

La violenza domestica è un reato perseguibile d'ufficio

Da aprile del 2004, la violenza domestica è un reato perseguibile d’ufficio anche per quanto riguarda le coppie dello stesso sesso e anche se non è stata registrata nessuna unione domestica.

Ciò significa che la vittima non deve più sporgere denuncia affinché venga aperto un procedimento penale. Tutte le persone a conoscenza degli atti di violenza possono informarne le autorità (polizia, pubblico ministero) che hanno quindi l’obbligo di occuparsi del caso.

Ulteriori informazioni in merito: www.opferhilfe-schweiz.ch

Il consultorio per le vittime di Zurigo e Basilea assiste inoltre, nel cantone di Basilea e Zurigo, le vittime di violenza sessuale fra uomini e di violenza omofoba.

Zurigo: Opferberatung Zürich

Basilea: Opferhilfe beider Basel